Energia allo stato puro

E’ una di quelle città che ti fa sentire a casa.
Forse, a forza di vederla nei film e nelle serie tv, conosciamo talmente bene la sua architettura che difficilmente ci sentiamo spaesati.
New York è la città dell’energia, è quell’agglomerato di strutture che ad ogni angolo ti fa sospirare e desiderare di non dovertene andare più.
Ci sono stata solo sue volte, per un totale di 14 gg e ci penso quasi quotidianamente.
I miei figli, a distanza di oltre 2 anni ne parlano in continuazione e posso dichiarare senza paura di smentirmi che è all’apice nella loro scala di desideri per il futuro.
A New York tutto ti conquista per restarti dentro: il vento, la luce abbagliante, il freddo che ti taglia le orecchie, l’immensità delle strade e dei parchi, le vecchiette inossidabili che scendono in strada con i loro cagnolini improbabili, i negozi, i taxi, le ragazze senza calze che in eleganti tailleur grigi solcano le avenue sicure sui loro tacchi sottili, le gigantesche fette di torta, i tombini fumanti, le facce che provengono da tutto il mondo e che si sono mescolate ad altre etnie per dare origine a dei volti incredibilmente belli e unici.
Se avete in programma di andarci e siete amanti della cucina non potete assolutamente perdervi:
il mercato del biologico della domenica in Union Square 8http://organicjetsetter.com/Cities/New-York-City/Union-Square)
il fantastico negozio di cose per la casa (5 piani) ABC Carpet & Home (https://www.abchome.com)
un giretto da Eataly …giusto per capire quanto il made in Italy è amato fuori dall’Italy!
Williams & Sonoma (http://www.williams-sonoma.com)…non volevo più uscire!
la macelleria (che se vuoi ti prepara anche un paninetto al volo) e la pescheria (che se vuoi ti prepara un sushi da paura) al Chelsea Market (http://www.chelseamarket.com)